Rieducazione Respiratoria

La riabilitazione respiratoria è utilizzata per migliorare le capacità polmonari in pazienti con malattie respiratorie. Questo obiettivo è raggiungibile tramite esercizi specifici ed educazione di pazienti e familiari. Il nostro sistema respiratorio ha lo scopo di effettuare scambi di gas, apportando ossigeno ai tessuti del nostro corpo e scartando anidride carbonica (prodotto di scarto del metabolismo delle nostre cellule). In caso di malattia, questo sistema di scambi gassosi è alterato per vari motivi. Uno degli obiettivi riabilitativi è quello di interrompere un circolo vizioso che si instaura in pazienti con limitata o alterata funzione ventilatoria attraverso una mirata ginnastica respiratoria e con eventuali ausili.

Indicazioni terapeutiche:

  • broncopneumopatie croniche ostruttive,
  • asma bronchiale,
  • fibrosi cistica,
  • bronchiectasie,
  • enfisema polmonare,
  • insufficienza respiratoria acuta o cronica,
  • malattie restrittive,
  • fibrosi polmonare,
  • post-intervento chirurgico addominale o toracico (cuore, polmoni, ecc.),
  • asportazione di un polmone o lobectomia (Rimozione di un lobo polmonare),
  • ostruzione delle vie aeree,
  • dinamica respiratoria alterata,
  • difficoltà negli scambi gassosi,
  • difficoltà di espettorazione,
  • debolezza muscolare.

Controindicazioni terapeutiche:

  • instabilità emodinamica,
  • pressione intracranica > 20 mmHG,
  • ipertensione arteriosa sistemica non controllata,
  • emottisi massiva (espettorato con molto sangue),
  • dopo radioterapia,
  • post-operatorio per tumore polmonare,
  • neonati o anziani con reflusso gastroesofageo,
  • ipossiemia,
  • ipotensione acuta,
  • broncospasmo.