PER APPUNTAMENTI: 0863 972 00

L’ecografia transvaginale e? spesso eseguita in associazione all’ecogra- fia pelvica per studiare meglio il collo dell’utero, l’utero stesso o le ovaie. Una sonda rivestita di una sorta di profilattico ricoperto di gel viene introdotta nella vagina ed emette ultrasuoni che vengono riflessi in maniera diversa dai diversi tessuti.

L’esame serve a trovare le possibili cause di infertilita? , di sanguina- menti o di dolori pelvici. Inoltre e? utile per studiare la natura delle cisti ovariche o delle formazioni uterine, e anche per individuare l’eventua- le presenza di tumori.

Nelle donne vergini il ginecologo puo? valutare con la visita se l’imene e? sufficientemente elastico da consentire l’esecuzione del test. In caso contrario si puo? decidere di ricorrere all’ecografia transrettale. Ecografia transvaginale e gravidanza

E? usato anche nelle diverse fasi della gravidanza, e pertanto questa eventuale condizione non rappresenta una controindicazione all’esa- me. L’indagine puo? inoltre essere eseguita in qualunque fase del ciclo mestruale.