U.O.C. CHIRURGIA ORTOPEDICA

LA CHIRURGIA ORTOPEDICA

 

Il progresso della chirurgia ortopedica da un lato, lo sviluppo tecnologico dell’altro, consentono di offrire soluzioni estrema-mente efficaci per la cura di patologie un tempo invalidanti e oggi sempre più frequenti.

 

Gli interventi di protesi d’anca e di ginocchio che sostituiscono o rivestono artificialmente articolazioni consumate dall’artrosi. le artroscopie per riparare menischi e legamenti crociati soprattutto negli sportivi, gli interventi per la spalla vengono così realizzati su larga scala e nelle sedi idonee.

 

Su questa linea l’INI, già portatore di grande tradizione nel campo Reumatologico e Riabilitativo. Ha realizzato un reparto di chirurgia ortopedica dotato delle più moderne attrezzature, che si avvale dell’esperienza consolidata del Prof. Francesco Bove e della sua equipe per la realizzazione di sofisticati interventi che consentono:

 

  • recupero totale della funzionalità;
  • capacità di una piena ripresa dell’attività lavorativa;
  • miglioramento della qualità della vita specialmente per la popolazione anziana.

 

PROTESI DI ANCA E DI GINOCCHIO

L’invecchiamento della popolazione, le attività lavorative pesanti, l’obesità, i traumi frequenti portano ad un consumo precoce delle cartilagini articolari dell’anca e del ginocchio.

 

La conseguenza è lo sviluppo del processo artrosico che è caratterizzato da dolore, deformità delle articolazioni colpite, limitazione dei movimenti con grave danno alla necessaria autonomia funzionale dell’individuo.

Sono pertanto frequenti interventi di protesizzazione che consistono nella sostituzione delle parti consumate con parti artificiali per:

  • ritorno ai normali movimenti
  • ripresa attività lavorative
  • ripresa attività sportive
  • autonomia individuale

 

Nel nostro centro vengono effettuati circa 500 interventi di protesi l’anno con l’utilizzo di materiali sperimentati da oltre venti anni e realizzati nelle più moderne officine mondiali.

 

I Tempi sono stati così ottimizzati:

  • ricovero un giorno prima dell’intervento
  • trasferimento in riabilitazione dopo 1-2 giorni dall’intervento
  • inizio deambulazione e autonomia funzionale dopo 2-3 giorni
  • permanenza nel reparto di riabilitazione per 2-4 settimane
  • recupero totale in 3 mesi

 

ARTROSCOPIA SPALLA E GINOCCHIO

 

Le moderne attrezzature artoscopiche consentono attraverso 2-3 piccoli tagli di introdurre sotto l’articolazione della spalla e del ginocchio una cannula di pochi millimetri che invia, attraverso una telecamera esterna, immagini ad un monitor per consentire:

 

  • diagnosi esatta delle les1oni all’interno delle articolazioni.

 

Attraverso dei piccoli fori praticati si introducono strumenti che riparano la lesione evidenziata.

 

PRINCIPALI LESIONI

 

Ginocchio

 

  • lesioni meniscali (day hospital)
  • rottura legamento crociato
  • pliche sinoviali (day Surgery)

 

SPALLA

 

  • sindrome da conflitto sub-acromiale
  • lesione della cuffia dei rotatori
  • lussazioni abituali della spalla

Tali patologie possono essere trattate in via artroscopica o se necessario attraverso una piccola incisione chirurgica (mini-open)

 

ALTRI INTERVENTI

Ernie discali; stenosi lombari; fratture; chirurgia del piede (alluce valgo; dito a martello) e collo-piede (lesioni legamentose).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi