INI Divisione Grottaferrata

[:it]Scende l’età di chi fa il “ritocco”[:]

24 novembre 2017

[:it]Non solo anziane signore benestanti, il ricorso alla chirurgia estetica sta diventando usuale anche tra il ceto medio e in una fascia di età molto più bassa a quella a cui eravamo abituati.

Per combattere i segni del tempo sempre più donne si rivolgono al medico chiedendo di far sparire zampe di gallina, borse sotto gli occhi oppure di rimodellare gli zigomi che perdono tono. Tra le italiane che ricorrono alla chirurgia estetica 2 su 3 sono belle e piacenti. E passati i 40 anni ci si affretta a cercare rimedi di eterna giovinezza senza distinzione di ruolo, lavoro e classe sociale. «Negli ultimi dieci anni si sta abbassando l’età di accesso alla medicina e chirurgia estetica e anche il ceto sociale si sta livellando – spiega Giulio Basoccu, chirurgo plastico, responsabile della Divisione di Chirurgia plastica estetica e ricostruttiva presso l’Istituto neurotraumatologico italiano di Grottaferrata INI e docente all’Università di Tor Vergata -.

Per saperne di più leggi l’articolo[:]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi